Programma 2013

smallSono passati ben 10 anni dalla data di fondazione del club, 10 anni che ci hanno visto sempre più protagonisti nel settore.

Alfissima crede che l’Alfa Romeo sia stata solo una, niente a che vedere con ciò che è accaduto dopo l’avvento di FIAT. Rispettiamo chi, con passione, pensa a un Alfa senza distinzioni, ma il nostro credo, il nostro modo di pensare, è uno solo: per noi l’Alfa Romeo è morta con la fine della 75 e della 33.

Alfissima da tempo è conosciuta da tutti gli appassionati di Alfa Romeo. L’immagine del club è solida e ben chiara, guadagnata sul campo, anzi, sulle strade, le piazze e il web. Un club a volte talebano ma coerente, che non scende a nessun tipo di compromesso, che sia esso economico o di immagine.

In questi primi 10 anni siamo cresciuti. Non ci limitiamo solo a radunare soci per un allegra compagnia; i nostri incontri mirano a ripercorrere la storia dell’azienda e dei suoi uomini, di coloro che hanno dato vita alle auto che noi amiamo, perché senza la passione nel loro lavoro, senza la loro filosofia di come concepire un Alfa Romeo, oggi non ci sarebbe la distinzione fra ciò che è un’Alfa Romeo e ciò che non lo è.

Abbiamo appena lasciato alle nostre spalle un ricco 2012, durante il quale Alfissima ha voluto proseguire un progetto, iniziato nel 2010, di manifestazioni che ripercorrono i passi storici: il centenario sul Courchevel, il 25° 75 a Varano de Melegari.

Nel 2011, in concomitanza con il ringraziamento alle autorità per il vincolo dei beni culturali al nostro amato museo, con Alfa Club Milano abbiamo steso il gigantesco stemma Alfa in piazza Duomo: nessuno ha mai pensato, e tantomeno mai realizzato, cose del genere.

Sempre nel 2012 Alfissima ha degnamente festeggiato i 40 anni di un modello fino a pochi anni fa bistrattato da tutti, l’Alfasud, proprio la dove è nata, a Pomigliano, nella sua terra, con i suoi uomini. Altri festeggiamenti, sempre nel 2012, per i 40 anni dell’Alfetta, ad Arese, nel cuore dello stabilimento con i suoi uomini, e per i 50 Giulia nell’arena automobilistica più famosa del mondo, il circuito stradale di Monza, vetrina per la presentazione, nel lontano 1962, del primo modello.

La collaborazione Tra Alfissima e Alfa club Milano ha dato vita anche a un evento dedicato ai collaudatori Alfa Romeo, ricordati per la loro professionalità e passione, coloro che hanno regalato il piacere della guida Alfa Romeo ad ognuno di noi.

Siamo alle porte del 2013, un altro anno molto importante per le ricorrenze della storia Alfa.

Quest’anno ricorrono i 50 anni dell’AUTODELTA, il reparto sportivo Alfa che ha portato vittorie su tutte le piste e le strade del mondo almeno uno dei modelli della casa del biscione, e i 50 anni della Giulia Sprint GT,  il coupè che ha fatto sognare intere generazioni, prima vettura completamente costruita nello stabilimento di Arese.

E ancora, i 30 anni della nascita di un modello assai discusso, l’Alfa romeo ARNA, frutto della collaborazione fra Alfa e Nissan, e dell’Alfa 33, la sostituta della Alfasud.

 

Programma raduni eventi 2013 Alfissima

Marzo 50° Atodelta (Arese – Settimo – Balocco)

Aprile 10° Alfissima (Lago di Garda)

Maggio 30° ARNA (Milano)

Giugno 30° Alfa 33 (Punta Cavallina)

Luglio Mare & Monti trofeo G. Luraghi

Mauro Simonini

1 comment

  1. alfredo coruzzolo maggio 24, 2013 11:34 am  Rispondi

    Alfista da SEMPRE , ed ex possessore di una 1.8 ultima serie (attualmente ho una Giulia Super) ,condivido pienamente l’articolo . Che poi è la realtà dei fatti.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


7 + due =